Come vincere a poker: strategie, trucchi e segreti

strategie poker trucchi

Come vincere a Poker? La domanda delle domande tra i frequentatori dei tavoli verdi. Prendiamo spunto, per iniziare il nostro articolo sui trucchi poker, da una celebre frase del film Il giocatore: “Se non individui il pollo nella prima mezz’ora di gioco, allora significa che il pollo sei tu…”. A nessuno piace fare la figura del pollo, pertanto è bene avere una strategia e conoscere dei trucchi per aumentare le probabilità di chiudere una partita di poker da vincitore, o andare comunque a premio. Oltre ad essere un buon viatico verso la risposta alla consueta domanda “come vincere a poker?“, conoscere le strategie poker o determinati trucchi aiuta a leggere le mosse degli avversari e ad evitare di sperperare i propri soldi al tavolo verde.

Perdi sempre a poker? Se sei un neofita e hai fatto si e no tre partite in tutta la tua vita ti invitiamo a ripassare per bene le regole del poker. In caso contrario prenditi qualche minuto per leggere questo approfondimento che Casino.Superscommesse ha dedicato ai trucchi e alle strategie poker facendo una rassegna di tutti quelli che riteniamo efficaci e soprattutto utili sia a chi è alle prime armi che ai cosiddetti Pro. Partiremo da una panoramica generale, con un paragrafo dedicato a quelle che consideriamo le tecniche da conoscere assolutamente quando si gioca, per poi entrare maggiormente nel dettaglio con le strategie avanzate per il poker Texas Hold ‘em, che possiamo definire la modalità standard quando si parla di partite nei tavoli verdi virtuali. Se, invece, avete fatto tre partite in tutta la vostra vita, è forse il caso di ripassare per bene .


Strategie Poker di base

Una volta iniziata una partita bisogna adottare qualche trucchetto che può essere utile per vincere a Poker. In questo paragrafo abbiamo deciso di elencarvi alcuni consigli e trucchi che possiamo far rientrare benissimo nella categoria trucchi Poker di base. Sono delle tecniche generali che possono essere utilizzate in tutte le varianti: dall’Omaha al Cash, dai tornei multi-table agli Heads Up.

Il primo trucco: individua il sito giusto ♠

BONUS

VISITA

8€* no dep + bonus fino a 500€*

VISITA

Fino a 1111€*

VISITA

Fino a 500€*

VISITA

1005€ + 25 fs*

VISITA

Fino a 1050€*

VISITA

Fino a 660€*

VISITA

Fino a 1000€*

VISITA

10€ no dep*

VISITA
Più info

Si applicano T&C – 18+


Studiare il comportamento degli avversari

Che sia una partita di poker online con gli amici o uno dei tanti e affollatissimi tornei online, noi pensiamo che tra i primi trucchi poker ci sia un attento studio dell’avversario, soprattutto quando si ha la possibilità di vederlo dal vivo. Se è ancora un principiante con ogni probabilità andrà ad esternare il suo stato d’animo a seconda delle carte. Così sarà molto più facile leggere le sue mosse e batterlo.


Cura il tuo stile di gioco

È importante adottare un proprio stile di gioco, migliorarlo nel tempo e farne la propria arma vincente. Il consiglio che ci sentiamo di dare ai neofiti del gioco è di cominciare da uno stile piuttosto conservativo, evitando di imitare le “gesta” dei campioni visti in televisione. Giocate le vostre carte al momento giusto ed evitate di cercare giocate che ancora non siete in grado di fare. In questo modo arriveranno i primi risultati. Poi, quando avrete raggiunto una certa dimestichezza con il Texas Hold’em, potrete iniziare a sperimentare strategie e stili di gioco più aggressivi. Lo stile di gioco rientra tra le migliori strategie per vincere a Poker sia italiano tradizionale che Texano.


Come bluffare a poker

Con il termine bluff si indica l’atteggiamento di un giocatore tendente ad indurre in errore un avversario non facendogli capire quale sia la propria situazione di gioco. Questo è, con ogni probabilità, il trucco più utilizzato e conosciuto per vincere a poker online o dal vivo. Attenzione però a non abusarne perché è senza dubbio una delle strategie poker più utilizzate su tutti i tavoli. Il consiglio fondamentale se intendete bluffare è di comportarvi come se aveste realmente le carte che bluffate. Il trucco è far credere al 100% che voi abbiate una mano vincente.


Gioca in modo imprevedibile

Rientra tra i nostri consigli anche adottare uno stile imprevedibile agli occhi del proprio avversario. Mantenere sempre la stessa linea per l’intera partita sarebbe controproducente poiché a lungo andare i nostri avversari potrebbero facilmente intuire le nostre mosse.


Foldare non é peccato

Se durante la vostra partita a poker texas hold em online avrete in mano delle carte non eccezionali fate fold, senza nessun tipo d’indugio. Mantenere delle carte non buone vi potrebbe penalizzare e di conseguenza allontanarvi dalla vittoria. Soprattutto on line, quando non si ha la possibilità di capire i sentimenti o leggere le espressioni dei propri avversari, è importante passare quando si pensa di essere inferiori all’avversario. Arrivare sempre fino al river, sperperando una montagna di chips, non rientra nelle strategie poker vincenti.


La pazienza è una strategia

Il consiglio in questione vale sia per il poker reale, sia per il poker live che per quello online. Non fatevi prendere dalla frenesia, attendete il momento giusto per entrare in partita. Ponderare il momento in cui conviene entrare vi darà un enorme vantaggio.


Poker strategie avanzate

Abbiamo visto quelli che possiamo definire dei trucchi poker da conoscere e praticare sempre per aumentare le chance di vittoria. Si tratta comunque di strategie poker basate sulle proprie capacità personali che si possono acquisire con l’esperienza ma anche lavorando sui propri limiti, migliorandoli ovviamente. Adesso vogliamo approfondire, invece, le strategie poker avanzate del Texas Hold’em, ovvero la variante di gran lunga più praticata online e nelle room terrestri e quella in cui conoscere ed attuare una strategia ha la maggiore importanza, sia nel breve sia nel lungo periodo. Infine abbiamo inserito come postilla la formula della Fold Equity.


Hand Selection – occhio al bankroll

Per chi non lo sapesse il bankroll rappresenta l’ammontare di denaro che abbiamo a disposizione per giocare a poker, il cosiddetto “Budget”. La gestione di questo denaro è fondamentale per vincere a Poker e avere successo nel Texas Hold’em. Una buona tecnica per salvare il proprio denaro è sapere quali mani giocare. È fondamentale, infatti, evitare le starting hand che non valgono l’investimento. Risparmiate le vostre chip per le opportunità migliori. Giocate principalmente mani che hanno probabilità ragionevoli di prevalere allo showdown. Infine, ricordate che le posizioni al tavolo verde del poker non sono tutte uguali.


Strategia Check-Raise

Entriamo nel vivo delle strategie poker con il check-raise, una delle più semplici ma al tempo stesso potentissime. Come funziona questa tecnica? Consiste nel fare check (restare in gioco in una mano senza dover effettuare altre puntate o rilanci) e poi rilanciare dopo che un altro giocatore ha puntato. Ovviamente è fondamentale che non ci sia stata azione prima del vostro turno. Così facendo, all’inizio dimostrate debolezza ed il vostro avversario potrebbe rilanciare per vincere il piatto pensando di avere contro solo mani deboli. Con il raise (rilancio) mettete l’avversario con le spalle al muro perché in caso di punteggio negativo folderà e voi avrete vinto le chip che lui aveva puntato dopo il vostro check.

Il check-raise si fa principalmente in due modi: quando pensate di avere una mano che può essere la migliore, e volete farlo per valore, oppure quando pensate che sia il vostro avversario ad avere la mano migliore e che con un check-raise in bluff possiate farlo foldare. Ovviamente va fatta in maniera oculata in entrambi i casi, soprattutto nel caso di bluff. Infine, serve anche per variare, non consentendo ai vostri avversari di leggere le dinamiche del vostro gioco con una certa facilità.


Strategia semi-bluff

Questa tecnica consiste nel puntare o rilanciare con un progetto, quindi senza avere ancora ottenuto un punto importante ma con grandi chances di riuscire a metterlo a segno. Dunque, non si tratta di un bluff nel vero senso della parola, perché avete una mano che ha un buon potenziale di migliorare al turn o al river. Puntando o rilanciando avete due modi per vincere: potreste chiudere il progetto e la mano migliore, oppure aggiudicarvi il piatto perché il vostro avversario folda. Convincere il vostro avversario a foldare è l’obiettivo principale del semi-bluff, e in questo aspetto non c’è nulla di diverso dal bluff puro. Ovviamente questa tecnica va sempre utilizzata: bisogna anche conoscere i propri avversari. Per essere quasi sicuri che funzioni bisogna applicarla quando si hanno davanti giocatori che foldano spesso (weak) oppure giocatori tight, ovvero chi è molto moderato e guardingo.


Come vincere a poker con l’Isolation Play

Continuiamo la nostra guida sulle strategie poker Texas Hold’em parlandovi dell’isolation play, mossa che può permettervi quando state giocando una mano di eliminare parte della concorrenza e aumentare così le vostre possibilità di vincere il piatto. In cosa consiste l’isolation play? Bisogna effettuare il contro rilancio su un giocatore che ha aperto il piatto rilanciando, in modo da costringere gli altri a foldare, isolando perciò l’unico giocatore contro cui volete giocare. Così facendo avrete maggiori probabilità di vincere il piatto chiudendo la mano migliore allo showdown o potrete utilizzare la vostra posizione per vincere il piatto dopo il flop. Di solito si utilizza questa tecnica contro chi ha poche chip oppure contro i principianti.


I Tell a Poker

Osservate i comportamenti dei vostri avversari, possono rivelarvi una gran quantità di informazioni. Stiamo parlando dei “tells“. Trovarli non è facile, serve molto allenamento, ma attraverso le informazioni che possono rivelare sarà più facile per voi prendere decisioni importanti nel corso di una mano. Ma fate attenzione, anche voi ne concederete ai vostri avversari. Cercate sempre di trattenere le vostre emozioni quando siete in una mano importante.

Infine chiudiamo con una precisazione sul concetto di Fold Equity, termine di cui si abusa senza capire mai bene il significato effettivo. Che cos’è la Fold Equity a Poker? È la possibilità che il nostro avversario foldi la sua mano ad un nostro bet/raise messo in relazione con il guadagno in chips che otterremmo da questo fold. Nulla di scritto, ma qualcosa che valuterà il giocatore durante la partita, sul momento. C’è, però, una formula Fold Equity vera e propria per calcolare una delle più importanti strategie, ed è la seguente:

Formula Fold Equity = BET/POT+BET.

Bet è la puntata mentre Pot indica la somma complessiva di denaro (o di chips in caso di torneo) che si contendono i giocatori in ogni singola mano. La strategia fold equity è un conseguenza diretta dell’equity, che è la porzione di piatto (infatti è anche indicata con il termine di pot equity) che ci aspettiamo di vincere nel lungo periodo facendo sempre la stessa azione in situazioni uguali. In sostanza, bisogna capire quando la nostra azione può portare l’avversario a decidere di foldare la propria mano, tenendo presente che questa strategia poker ci può portare a vincere piatti nei quali non partiamo favoriti e a far passare mani ai nostri avversari che sulla carta sono migliori delle nostre.