Calcolo probabilità: come funzionano Odds e Outs nel Poker Texas Holdem

Foto come giocare a Blackjack

Odds e Outs sono nel Poker Texas Hold’em due elementi da conoscere alla perfezione. Stiamo parlando, infatti, delle probabilità di ottenere un punto o concludere un progetto. Di seguito entreremo nel dettaglio di questo argomento, spiegando come calcolare le probabilità Odds Outs nel Poker Texas Holdem. Prima però abbiamo individuato tutti i migliori bonus poker del momento: 

*Si applicano T&C | 18+

Definizione di Odds nel Texas Hold’em: come calcolare le probabilità nel Poker

Partiamo subito con una cosa importante: probabilità e odds sono due termini che hanno lo stesso significato, ossia la possibilità che un evento accada. La grande differenza è come vengono indicate: le probabilità in termini percentuali mentre le odds in termini di x (significa x volte no) a y (significa y volte sì). Spieghiamo meglio questo concetto con un esempio:

  • Probabilità: 5/10 = 0,5 = 50%;
  • Odds: 5:1 (5 volte no, 1 sì);

A cosa servono Odds (probabilità) nel Poker Texas Hold’em

Spiegato il significato di odds nel Poker Texes Hold’em, ora ci dedichiamo a come utilizzare le probabilità. Partiamo subito dalla domanda più importante: a cosa servono? Le probabilità nel poker servono a capire se è conveniente o no effettuare una determinata mossa. Come vedremo più avanti con diversi esempi, le probabilità ci forniscono la percentuale di ottenere un punto. Ovviamente ogni situazione è diversa e bisognerà decidere in base al momento ma le percentuali permettono di capire quanto sono reali le possibilità in una mano e muoversi di conseguenza.  Le Odds vengono utilizzate per diversi aspetti, come:

  • La possibilità dell’uscita di una o più carte utili;
  • Calcolare le probabilità di ottenere una data combinazione di due carte iniziali
  • Per determinare il rapporto tra l’ammontare di chips presenti nel piatto e la spesa da sostenere per chiamare una puntata (in questo caso si parla di “pot odds”).

Tabelle sintetiche delle poker odds

Arriviamo ora a vedere in percentuale cosa si intende per probabilità e odds nel Poker Texes Hold’em. Di seguito è possibile consultare due tabelle con le percentuali per ottenere un punto al flop e al turn. 

Tabelle sintetiche delle poker odds al Flop
Pre Flop Flop Probabilità
Coppia Tris 8.4%
Doppia Coppia Full 16.5%
Tris Poker 4.4%
4/5 di colore Colore 35%
4 carte in scala bilaterale Scala 31.5%
4 carte scala a incastro Scala 16.5%

Ovviamente passando dal flop al turn le probabilità si abbassano. Come possiamo vedere, le possibilità che esca un tris partendo dalla coppia calano dal 8.4% del flop al 4.3% del turn. Di seguito ecco tutte le altre Odds nel Poker Texas Hold’em:

Tabelle sintetiche delle poker odds al Turn
Flop Turn Probabilità
Coppia Tris 4.3%
Doppia Coppia Full 8.7%
Tris Poker 2.2%
4/5 di colore Colore 19.6%
4 carte in scala bilaterale Scala 17.4%
4 carte scala a incastro Scala 8.7%

Outs Poker Texas Hold’em: cosa sono?

Per comprendere bene il discorso legato agli odds, dobbiamo ora spiegare il significato delle Outs nel Poker Texas Hold’em. Cosa sono? Parliamo di tutte quelle carte, ancora presenti nel mazzo, che possono garantire al giocatore la possibilità di ottenere una mano migliore o realizzare un progetto. Tecnicamente gli outs rappresentano tutte quelle “carte positive”, ossia quelle che sono ancora utili per la nostra mano. Al contrario, invece, le “douts” sono le carte sfavorevoli: tutte quelle che non permettono di migliorare la propria posizione. 

Quali sono le operazioni da seguire? Per calcolare in maniera esatta il numero di outs, come detto, bisognerà quindi contare tutte le carte presenti nel mazzo in grado di aiutarci a vincere. Facciamo un rapido esempio per capire come procedere.

  • ESEMPIO 1 : Poniamo come carte in pre flop 10 ♥  e 9♥ mentre al flop 2♥, 7♦ e 6♥. Tra turn e river necessitiamo di una carta a cuori per ottenere e chiudere il nostro colore. Gli outs a nostra disposizione sono quindi tutte le carte a cuori. Nel mazzo sono presenti 13 carte di ogni seme: 2 sono in mano nostra, 2 sono sul board e 9 sono quindi gli outs disponibili per chiudere il colore. 

Calcolare gli outs in questo modo è abbastanza semplice, avendo in mano la possibilità di fare colore e non dovendo eseguire calcoli articolati con altri progetti. Facciamo però un secondo esempio, un po’ più complesso, per capire come muoverci quando in mano abbiamo la possibilità di chiudere punti diversi. 

ESEMPIO 2:  Abbiamo in mano 10 ♥  e 9♥ e al flop 2♥, 8♥ e 7♣️. In questo caso siamo in corsa per chiudere un colore o una scala bilaterale. Come si calcolano gli outs disponibili? Dall’esempio precedente sappiamo che, per chiudere il colore, abbiamo 9 carte a disposizione. A queste bisognerà aggiungere i 6 e i J che ci permetterebbero di fare la scala bilaterale. Per i meno esperti, potrebbe venire immediatamente come risultato 17 outs: 9 per il colore + 8 per la scala. Tuttavia questo calcolo è errato. Bisogna, infatti, tenere in considerazione che 6 e J di cuori rientrano già nelle carte a disposizione per fare colore. Di conseguenza il numero di outs corretto è 15 (9 colore + 6 scala). 

Questo passaggio è molto importante, bisogna sempre fare attenzione a non calcolare due volte le stesse carte utili e tenere sempre presenti tutte le possibilità di chiudere un progetto. Per inizire ad utilizzare queste strategie poker consigliamo di consultare il nostro articolo dedicato ai tornei Freeroll.

La Regola del 4 e del 2

Ricordare tutte le percentuali che abbiamo visto negli esempi durante una mano non è semplice. Per questo motivo esistono due regole, del 4 e del 2, che ci vengono in soccorso per calcolare in modo approssimativo la probabilità di realizzare un progetto. Come funzionano? Di seguito le spieghiamo nel dettaglio.

  • Regola del 4: si applica durante il flop e permette di calcolare la probabilità (approssimata) di chiudere un progetto moltiplicando il numero degli outs a nostra disposizione x4. Prendiamo come esempio di avere con 7 outs al flop, la percentuale approssimata delle nostre probabilità sarà 9 x 4 = 36%.
  • Regola del 2: la regola del due è uguale a quella che abbiamo appena descritto ma con una differenza. Non si applica al flop ma al turn, in questo caso quindi, il numero totale delle outs a disposizione andrà calcolato x2.

In sintesi possiamo riassumere la regola del 4 e del 2 in questo modo: il calcolo della percentuale approssimata che si ottiene moltiplicando il numero delle outs a nostra disposizione con le carte che devono ancora essere mostrate al flop (x4) o al turn (x2).

Tabella Odds in base agli Outs nel Poker Texas Hold’em

Tabella Odds Outs Poker Texax Hold’em
Outs % Flop % Turn
 1 4.3% 2.2%
 2 8.4% 4.3%
 3 12.5% 6.5%
 4 16.5% 8.7%
 5 20.4% 10.9%
 6 24.1% 13%
 7 27.8% 15.2%
 8 31.5% 17.4%
 9 35% 19.6%
 10 38.4% 21.7%
 11 41.7% 23.9%
 12 45% 26.1%
 13 48.1% 28.3%
 14 51.2% 30.4%
 15 54.1% 32.6%
 16 57% 34.8%
 17 59.8% 37%
 18 62.4% 39.1%
 19 65% 41.3%
 20 67.5% 43.5%

Prima di concludere vogliamo elencarvi le migliori poker room al momento presenti sul mercato: