Solitario con le carte online: dove giocare e regole

Siete bloccati a casa per un temporale o per una banale influenza e non sapete come passare il tempo? Perchè non farsi un bel solitario con le carte online? In Italia il Solitario è un gioco popolarissimo cui ricorrono i tantissimi appassionati per ingannare la noia e la solitudine. Ovviamente dall’avvento di Internet è possibile giocare anche online su diversi siti e piattaforme. In questa guida vedremo dove giocare on line al Solitario, conosceremo le regole del gioco classico e illustreremo le varianti più famose.

Siti dove giocare al Solitario online

Dove giocare al solitario online su Internet? Gran parte dei bookmakers presenti online ha inserito nella propria offerta di Skill Games anche il Solitario Online nel proprio palinsesto. L’utente avrà dunque la possibilità di giocare comodamente anche dal proprio pc, tablet o smartphone. A tal proposito ecco la lista degli operatori con regolare licenza AAMS, che offrono la possibilità di giocare al Solitario classico online sui propri portali con i bonus dedicati agli Skill Games:

Solitario online: dove giocare

Multiregistrazione
5 /5
Leggi La Recensione

bonus

80€ no dep + 1200€*

VISITA IL SITO

18+ | Si Applicano T&C

Snai
4.9 /5
Leggi La Recensione

bonus

Fino a 105€*

VISITA IL SITO

18+ | Si Applicano T&C

Lottomatica
4.8 /5
Leggi La Recensione

bonus

Fino a 35€*

VISITA IL SITO

18+ | Si Applicano T&C

Sisal
4.6 /5
Leggi La Recensione

bonus

Fino a 100€*

VISITA IL SITO

18+ | Si Applicano T&C

Visualizza più offerte

*Offerte soggette a T&C | 18+. Per maggiori info consultare la pagina dedicata

Nel prosieguo dell’articolo esporremo le regole del Solitario classico presente sui bookmakers e le varianti del gioco, prima però ecco le indicazioni per raggiungere la sezione Skill Games e Giochi di Carte dei vari operatori:

Tutti i siti AAMS sopra menzionati offrono la possibilità di giocare al Solitario gratis in modo da esercitarsi in maniera completamente gratuita, senza spendere soldi veri, grazie alla modalità demo free a soldi finti. 

Regole Solitario classico

Il solitario online classico si gioca con un mazzo di carte francesi per un totale di 52 carte. Lo scopo del Solitario è di spostare le carte sulle quattro pile dette “basi”. Ogni pila deve essere composta da carte dello stesso seme. Inoltre le carte devono essere disposte in ordine, dall’Asso al Re (A-2-3-4-5-6-7-8-9-10-Jack-Donna-Re).

Distribuzione delle carte

Il sistema mescola le carte e le dispone in 7 colonne come segue:

  • 1’ colonna: 1 carta scoperta
  • 2’ colonna: 1 carta coperta e sopra 1 carta scoperta
  • 3’ colonna: 2 carte coperte e sopra 1 carta scoperta
  • 4’ colonna: 3 carte coperte e sopra 1 carta scoperta
  • 5’ colonna: 4 carte coperte e sopra 1 carta scoperta
  • 6’ colonna: 5 carte coperte e sopra 1 carta scoperta
  • 7’ colonna: 6 carte coperte e sopra 1 carta scoperta

Delle carte rimanenti del mazzo, verranno mostrate, e posizionate sul tavolo, le prime tre, formando il “mazzetto”. In alto sono presenti quattro carte semitrasparenti che corrispondono alle quattro basi dove verranno posizione le carte dello stesso seme, dall’Asso al Re. La situazione iniziale di gioco consentirà sempre di poter effettuare almeno una mossa e di poter realizzare dei punti per la classifica finale della partita. Durante lo svolgimento del gioco potrebbe verificarsi una situazione, detta “stallo”, dove non è più possibile effettuare mosse consentite dal regolamento. In questo caso apparirà un avviso sul tavolo, e il giocatore dovrà attendere il completamento della partita.

Meccanismo di gioco

Non è consentito spostare una carta sul mazzetto. Durante il gioco si potranno spostare carte su una colonna seguendo la regola che tutte le carte scoperte di una colonna devono essere in ordine decrescente e a colori alternati (es. Re rosso – Donna nera – Jack rosso – 10 nero – 9 rosso – 8 nero ecc.). Sulle colonne potranno essere posizionate:

  • una sequenza di carte scoperte di un’altra colonna
  • la prima carta visibile del mazzetto
  • una delle carte esposte e visibili su una delle 4 basi

Si potrà spostare una carta per volta su una delle basi seguendo la regola che tutte le carte, presenti su una delle basi, dovranno essere in ordine crescente, a partire dall’asso, e dello stesso seme. Le carte posizionabili sulle basi possono essere:

  • la prima carta visibile del mazzetto
  • la carta più bassa e scoperta di una colonna
  • Se non sono disponibili mosse, è necessario girare nuove carte facendo clic sul mazzo nell’angolo in alto.

Conclusione della partita

La partita si conclude quando tutti i giocatori rientrano nei seguenti casi:

  • solitario risolto
  • stallo
  • scade il tempo

Vince chi ha totalizzato il maggior numero di punti, e la classifica finale si basa sempre sui punteggi conseguiti dai giocatori.

Punteggi e casi di parità

Vengono assegnati:

  • 5 punti quando si sposta una carta dal mazzetto;
  • 5 punti quando si scopre una carta di una delle colonne;
  • 10 punti per ogni carta posizionata su una delle basi;
  • meno 10 punti per ogni carta tolta da una delle basi;

In caso di parità tra due o più giocatori, ha la miglior posizione in classifica chi ha raggiunto per primo il punteggio finale.


Tipologie di Solitario

Il solitario classico che conosciamo in Italia è solo una variante di un gioco diffuso in quasi tutto il mondo e che ha veramente tantissime varianti diverse. Qui sotto vi riportiamo le principali tipologie di solitario con le regole e il procedimento corretto per giocare.

Solitario Klondike

Il solitario Klondike, ha un solo mazzo di carte francesi con 52 carte senza jolly. Le carte vengono disposte coperte a sinistra del tavolo e successivamente se ne mettono 7 da sinistra a destra senza rovesciarle. Si continuano a disporre le carte sul tavolo fino a che ogni colonna abbia un numero uguale alla sua posizione cioè: la prima colonna deve avere una carta, la seconda due, la terza tre etc. Per giocare dovrete pescare una carta dal mazzo e metterle di seguito con colori alternati. Le colonne possono essere spostate completamente o anche solo parzialmente seguendo sempre i colori alternati. Le colonne vuote possono essere riempite solo con una fila di carte con il Re in cima oppure con la singola carta del Re.
Per pescare le carte dal mazzo esistono 3 metodi:

  • Girando tre carte in una sola pescata, e tutte e tre possono essere messe in gioco in qualunque momento.
  • Girando tre carte in una sola pescata, però possono essere messe in campo secondo l’ordine in cui sono uscite.
  • Girando una carta alla volta.

Canfield o Il dispettoso

Il gioco è composto da un mazzo di 52 carte mentre 4 pacchetti compongono il tableau. Quattro pacchetti sono destinati a ricevere le base mentre un pacchetto è destinato alla riserva con 13 carte e le redistribuzioni sono illimitate. Nel Canfield classico la prima carta è estratta dal tallone e le altre basi che dovranno cominciare con la stessa carta e successivamente il Kappa e Asso. Il Canfield è detto “riuscito” solo se tutte le carte sono state messe sulle basi.

Piramide o Campagna d’Egitto

Il gioco ha un solo mazzo di carte francesi di 52 carte, è disponibile anche la versione con 40 carte levando gli 8,9 e 10. Nel gioco con 52 carte bisognerà realizzare per ogni accoppiamento un tredici mentre nel caso con 40 carte basta un dieci.
Per giocare dovete creare una piramide di 28 carte su sette file disponendole con una carta al vertice superiore e sette carte alla base. Ad inizio partita sono visibili solo le sette carte della fila in basso ma pian piano che si va avanti nella partita si libereranno le carte sovrastanti e continuerete a giocare seguendo questo filone logico.
Quando una coppia di carte sommate è uguale a 13 allora si possono scartare quelle carte mentre per quanto riguarda i Re si possono scartare sempre. Dal tallone si può pescare una carta alla volta e metterla con una carta del tableau o lasciarla nel pozzo.
Il gioco non è facile infatti le possibilità di abbinamento e riuscita sono 4 su 51. La Piramide si può vincere parzialmente poiché per ogni fila eliminata vengono dati 10 punti quindi eliminandole tutte otterrete 70 punti.

La variante a 40 carte su sei file è quella più conosciuta e giocata, le regole sono pressoché identiche ma ovviamente cambiano i punteggi essendoci meno carte infatti oltre alla coppia che vale dieci e non tredici, abbiamo: se sulla piramide ci sono 3 carte uguali e dal mazzo estraiamo la quarta allora si può decidere se rimetterlo dentro o alla fine del mazzo;  un’altra regola riguarda le carte che non si riescono ad abbinare infatti se in sequenza escono ad esempio 3-9-7-6 o anche 3-9-6-7, il 3 e il 7 si possono eliminare dal pozzo “saltando” le carte che si trovano in mezzo che comunque rimarranno nel pozzo; in ultimo se le carte della piramide sono tutte sistemate ed estraiamo le prime tre carte senza nemmeno un abbinamento allora possiamo scegliere di rimettere le carte dentro il mazzo lasciando la piramide integra.

Solitario Freecell

Il classico Freecell si gioca con un mazzo da 52 carte anglo francesi e non esistono nè pozzo nè tallone mentre la riserva è di 4 carte. Le carte vengono distribuite in 8 colonne di cui le prima quattro colonne avranno 7 carte ognuna mentre le restanti 4 avranno 6 carte ciascuna.
Il tableau è fatto in senso discendente per colori alterni e si può spostare anche una fila intera di carte mentre quando si svuota una colonna si può colmare lo spazio con una carta qualsiasi oppure da più carte in senso discendente per colori alterni. Per vincere dovrete trasferire tutte le carte sulle basi in senso ascendente per il seme.

Golf Solitario

Per giocare serve un mazzo francese di 52 carte che vengono disposte in 7 colonne con 5 carte ciascuna sovrapposte in modo da farle vedere tutte. Il restante mazzo è il tallone, non ci sono basi ma c’è il pozzo.
Per giocare dovrete muovere solo l’ultima carta delle colonne e la prima carta utilizzabile per giocare è quella nel pozzo mentre nel tallone ne rimangono 16. Nel pozzo potete mettere una carta superiore o inferiore di uno, il seme non è importante, qualora la carta fosse un Re si può inserire nel pozzo solo la Regina e nient’altro; se la carta è un Asso allora metterete un due. Finito di fare gli spostamenti si gira una nuova carta dal tallone al pozzo e si rinizia. Lo scopo del gioco è scartare le carte nel pozzo, per vincere dovete finire le carte. Una volta effettuati tutti gli spostamenti e finite le carte nel tallone allora si dice “riuscito” solo se il tableau è vuoto.

Aces Up solitario

Aces Up prevede un mazzo di 52 carte francesi e si predispongono 4 spazi. Su ogni spazio viene messa una carta dal tallone e sovrapponendo a quelle precedenti e solo l’ultima carta è utilizzabile. Lo scopo generale del gioco è rimanere senza carte tranne i 4 assi che sono le carte con il valore più alto. Tra le quattro esposte si può eliminare la carta che ha il valore più basso purché sul tableau ve ne sia un’altra dello stesso seme di valore maggiore. La casella che si libera può essere occupata da una qualsiasi altra carta.

Solitario Lacune

Il gioco viene chiamato “Scarta i Re” e si gioca con un solo mazzo di 40 carte napoletane o piacentine e devono essere disposte 9 carte coperte per fila su 4 righe e si mettono da parte le 4 carte rimaste. Successivamente si prende una carta dalle 4 tenute da parte e si mette al posto di pertinenza numerico e seme. Qualora si peschi un 10 lo si dispone vicino ad un 9 e si prendere un’altra carta dal tallone di partenza; quando tutti i 10 sono sistemati allora il gioco si interrompe. Tutte le carte coperte vengono scoperte e se tutte le carte sono in ordine in ogni fila allora il solitario è “Riuscito”. Questo gioco ammette solo mosse obbligate quindi la riuscita o la non riuscita dipende solamente dalla smazzata iniziale.

Solitario 13

Tredici è un’altra tipologia di solitario e si gioca con il mazzo francese da 52 carte. Si dispongono 10 carte scoperte in due file da 5 carte ciascuna, tutte le carte che sommate danno 13 vengono eliminate e sostituite con le carte restanti del mazzo. Per fare tredici basta sommare le carte come in questi esempi: donna e asso, jack e due o 10 e 3; il Re viene eliminato da solo. Questo gioco ha una percentuale di riuscita molto alta rispetto agli altri solitari visti prima ma si dice “Riuscito” solo se si riesce ad eliminare tutte le carte del mazzo.


Curiosità Solitario

Una curiosità riguarda il creatore del solitario Windows, il gioco fu sviluppato nel 1990 da Wes Cherry ed ebbe un successo mondiale, tutti noi ricordiamo i primi giochi su Windows dal solitario al campo minato. Microsoft non pagò mai Wes Cherry per il suo lavoro svolto e diventò famoso soprattutto per questo motivo. Al momento non esiste ancora un modello o strategia confermata per vincere al solitario infatti nessuno ha mai sviluppato un modello matematico a riguardo. In più non si conoscono trucchi che aumentino le probabilità di vincita.