Il calcolo delle probabilità e le statistiche della roulette

probabilita della roulette

probabilita della rouletteIl tema delle probabilità di vincita alla roulette è da sempre uno dei più interessanti e dibattuti dai giocatori di tutto il mondo. Sin dalla sua nascita, datata 1657, chiunque si sia avvicinato a questo gioco ha cercato di capire se statistica e probabilità potessero essere di aiuto nel tentativo di aumentare le chance di successo. In questo articolo andremo a fare chiarezza su questi aspetti ma prima dobbiamo enunciare due leggi che sono sempre valide al gioco della roulette:

  1. La roulette non ha memoria: anche chiamata legge dell’indipendenza dei colpi, stabilisce che ogni colpo ha la stessa probabilità di uscita del precedente. I colpi precedenti non hanno alcuna influenza su quello in corso.
  2. La legge dei grandi numeri implica che all’aumentare del numero dei colpi le combinazioni si avvicinano alle loro probabilità teoriche. Ciò significa che con un grande numero di colpi il vantaggio del banco ha un peso maggiore.

Prima di proseguire vogliamo consigliare ai nostri lettori l’approfondimento dedicato ai migliori metodi studiati dai professionisti per battere la roulette e, di seguito, le promozioni dei bookmakers per giocare alla roulette online:

Multiregistrazione
5 /5
Leggi La Recensione

bonus

80€ no dep + 1200€*

VISITA IL SITO

18+ | Si Applicano T&C

Leovegas
4.1 /5
Leggi La Recensione

bonus

Fino a 75€*

VISITA IL SITO

18+ | Si Applicano T&C

Starvegas
4.4 /5
Leggi La Recensione

bonus

30€ ogni weekend*

VISITA IL SITO

18+ | Si Applicano T&C

888
4.8 /5
Leggi La Recensione

bonus

8€* quando esce il n°8

VISITA IL SITO

18+ | Si Applicano T&C

Visualizza più offerte

Probabilità roulette semplici

Da un punto di vista di puntate semplici, la roulette è uno dei giochi d’azzardo più facili da comprendere. La cosa si fa più complicata quando parleremo di puntate complesse. Intanto chiariamo cosa sono le probabilità semplici alla roulette. Come noto la probabilità del verificarsi di un determinato evento è data dal rapporto tra i casi favorevoli e i casi totali possibili. Qual è quindi, ad esempio, la probabilità che esca un numero rosso? Facile, 18 numeri del tavolo sono rossi, altrettanti neri e uno verde (lo zero). Ciò significa 18 casi favorevoli sui 37 totali per una probabilità del 48.6%. Nel caso della roulette americana la percentuale scende al 47.4% per via della presenza del doppio zero. Di seguito vediamo le probabilità semplici alla roulette, sia europea che americana.

PUNTATACASI A FAVOREEUROPEA vs AMERICANA
Pieno12.7% | 2.6%
Cavallo25.4% | 5.2%
Terzina38.1% | 7.9%
Carrè410.8% | 10.5%
Sestina616.2% | 15.8%
Colonna1232.4% | 31.6%
Dozzina1232.4% | 31.6%
Pari dispari1848.6% | 47.4%
Rosso Nero1848.6% | 47.4%

Probabilità complesse roulette

Come dice la parola stessa le cose si fanno complicate quando si parla di probabilità complesse. Per chiarezza si possono analizzare tre casistiche:

  • Puntate su più combinazioni con probabilità di uscita diverse
  • Puntate con pezzi diversi su più combinazioni uguali
  • Puntate con pezzi diversi su più combinazioni diverse

Queste tipologie di puntate vengono chiamate complesse perchè è necessario mettere in relazione una serie di puntate semplici con un numero di pezzi variabile. Esse possono essere di due tipi:

  • complementari: due combinazioni semplici che non hanno nessun numero in comune (ad esempio prima e terza colonna)
  • sovrapposte: due combinazioni che hanno uno o più numeri in comune (ad esempio rosso e ultima dozzina)

Utilizzando puntate complesse è necessario fare molta attenzione perchè le probabilità di successo dipendono dal numero di pezzi puntati per ogni combinazione. All’interno delle puntata complesse si può verificare l’uscita di numeri vincenti, perdenti o che danno il pareggio. Andiamo a chiarire meglio il discorso tramite un esempio.

Esempio probabilità complesse della roulette

Giochiamo il rosso (18 numeri) e, per aumentare la probabilità di successo, giochiamo la seconda colonna (12 numeri) perché è ricca di neri.
Qui potremmo già fare una valutazione errata ossia  pensare di aver coperto 30 numeri (18+12); in realtà la terza colonna contiene 4 rossi, quindi il totale è di 26 numeri diversi (18+8). A questo punto abbiamo 26 casi possibili su 37, una probabilità del 70% di prendere un numero.
Altra possibile valutazione errata: vedere uscire un numero dei 26 puntati non significa vincere! Questo perchè se giochiamo un pezzo sul rosso ed uno sulla colonna avremo i seguenti risultati:

  • 4 numeri che vincono 3 pezzi: Rosso 2° colonna (Rosso vince 1 pezzo, 2° colonna vince 2 pezzi)
  • 8 Numeri che vincono 1 pezzo: Nero 2° colonna (Nero perde 1 pezzo, 2° colonna vince 2 pezzi)
  • 14 numeri che pareggiano: Rosso 1° o 3° colonna (Rosso vince 1 pezzo , 1° e 3° colonna perdono 1 pezzo)
  • 10 numeri che perdono 2 pezzi: Nero 1° o 3° colonna (Nero perde 1 pezzo, 1°e 3 °colonna perdono 1 pezzo)
  • 1 numero che perde 2 pezzi: Zero

Facendo la somma quindi otterremo 12 numeri che vincono e cioè una probabilità del 32,4 % contro 11 numeri che perdono.  A questo punto si potrebbe essere portati a pensare di essere in vantaggio sul banco. Ultimo possibile errore! Bisogna infatti prendere in considerazione i pezzi puntati. Avremo quindi una probabilità totale di vittoria di 20 pezzi contro una probabilità totale di sconfitta di 22 pezzi.

Sperando di avervi aiutato a conoscere meglio le probabilità di vincita alla roulette vi ricordiamo che sul nostro sito trovate anche le demo di roulette gratis per esercitarvi e fare pratica, prima di lanciarvi nel mondo “a soldi veri”. In entrambi i casi il divertimento deve essere la prima e unica regola!