Casino Superscommesse

Trucchi e promozioni per vincere al casino

Il conteggio Hi Opt I al Blackjack, per giocatori esperti

| commenti

Roma – In gergo, tra i giocatori di Blackjack online, viene chiamato la conta di Einstein. Alcune volte lo troverete scritto anche come Hi Opt I, dove le iniziali stanno per HIghly OPTimum, cioè altamente ottimale, mentre la i maiuscola sta per il numero romano uno. Già dal nome avrete capito che è un sistema di conteggio carte blackjack adatto ai giocatori più esperti (che già conoscono la strategia di base e l’Hi-Lo) e desiderano aumentare, seppur di poco, le probabilità di vincita.
Gioca al Blackjack live di 888! Clicca qui.

Come funziona il conteggio Hi Opt I per il Blackjack

Possiamo senza dubbio affermare che tale strategia per il casino è simile all’ Hi-Lo, ma a differenza di quest’ultimo ha delle regole ulteriori e dei valori diversi da assegnare alle carte che rendono il conteggio più preciso. Ecco i valori da assegnare ad ogni carta:

3/4/5/6 = +1
2/7/8/9/Asso = 0
10/J/Q/K = -1

Si inizia con la running count a 0. Aggiungete uno per ogni 3, 4, 5, o 6 che vedete e sottraete uno per ogni carta che vale 10. Poi dividete la running count per il numero di mazzi che secondo voi debbono ancora uscire (dovete quindi fare la stima dei mazzi che sono ancora dentro il sabot) dal sabot in modo da ottenere il true count. Poiché questo metodo viene utilizzato quando si gioca con un unico mazzo, allora la divisione diventa una moltiplicazione in quanto dividete per una frazione.
Esempio: se rimane 1/4 di mazzo e il running count è +2, allora il true count è +8.
Altro esempio: se è stato giocato 1/4 di mazzo e il running count è 6, allora il true count è 6 diviso 0.75 cioè 8. Come notate i calcoli da fare a mente sono un po’ difficili.

Perchè gli assi valgono zero?

Se notate il sistema non tiene conto degli assi che nel BJ sono molto importanti. Gli assi infatti vanno contati a parte memorizzando il numero di quelli usciti e variando la strategia di base a seconda di quanti assi sono stati giocati. Attenzione perché questo è un punto cruciale. Facciamo l’esempio che stiate giocando al casinò con un unico mazzo di carte. Dato che gli assi nel mazzo sono 4, ci aspetteremo di veder uscire, come media un asso ogni quarto di mazzo. Se quindi 1/4 di mazzo è stato giocato e nessun asso è uscito, allora si deduce facilmente che il mazzo restante (3/4) è “ricco” di un asso. Di conseguenza possiamo aggiungere “temporaneamente” un +1 al conteggio perché abbiamo più possibilità di fare un Blackjack. Se invece nel primo quarto di mazzo sono usciti due assi, allora il mazzo restante è povero di un asso (non di due assi perché in media, nel primo quarto di mazzo, ne deve uscire uno, ed invece nel nostro caso ne sono usciti 2). Di conseguenza abbasseremo “temporaneamente” il conteggio (running count) di uno, poiché la nostra possibilità di fare un blackjack diminuisce.

Scopo dell’aggiustamento degli assi

Quello che vi ho appena detto sopra con i due esempi, altro non è che l’aggiustamento degli assi. Avrete notato che ho detto in entrambi gli esempi “temporaneamente”. Questo perché in effetti si hanno due conteggi: uno, quello solito che si ottiene aumentando o diminuendo di 1 a seconda dei valori assegnati alle carte e riportati nella tabella per l’Hi Opt I, che chiameremo “running count normale”, mentre l’altro running count modificato con l’aggiustamento degli assi lo chiameremo “running count regolato”. Ovviamente ognuno dei due ha finalità diverse. Il conteggio normale si utilizza come indicatore per variare la puntata, mentre quello regolato dall’aggiustamento degli assi va usato per la strategia di gioco.
Puoi provare il conteggio Hi Opt I al Blackjack online, clicca per giocare!