Casino Superscommesse

Trucchi e promozioni per vincere al casino

Gioco d’azzardo – Passione femminile

| commenti

Roma – Il vecchio stereotipo del giocatore maschio  con le fiches in mano e sigaretta in bocca che aspetta concitatamente la mossa dell’avversario è ormai superato, perché nella realtà il gioco d’azzardo è sempre più al femminile.

I dati riportati dalle statistiche confermano che un terzo dei giocatori Italiani è donna; dalla pensionata che trascorre la mattinata al bar davanti al caffè tentando la fortuna al gratta e vinci, passando a donne più giovani appassionate di slot.

Il profilo che emerge, è quello di donne con un’età compresa tra i 30 e i 60 anni con istruzione medio-bassa, ma non è una caratteristica assoluta perché, ci sono anche giocatrici con un estrazione sociale molto alta, ed in questo caso il gruppo è costituito da giovani madri, donne più mature, arrivando a donne professioniste e pensionate.
Le donne giocatrici sono attratte soprattutto da bingo, scommesse, slot, videopoker, lotto, lotterie, gratta e vinci, il poker invece riscuote meno successo degli altri giochi.

L’inizio del gentil sesso nel mondo dell’azzardo c’è stato con l’apertura delle sale da bingo, che contrariamente a quanto molti pensano non è un passatempo per le “nonnine”, ma, al contrario è considerato un gioco emozionante tanto, se non più, di molti altri giochi.
Il Bingo, risulta quindi uno tra i giochi preferiti dalle donne, le sale da Bingo tra l’altro, vengono vissute come luoghi di ritrovo, dove farsi due chiacchiere con le amiche tra un’estrazione e l’altra, ma, una volta ripreso il gioco il livello di concentrazione sale con le giocate che si susseguono a ritmo elevato, e per un paio di ore non si pensa ad altro che ai numeri che devono uscire.
L’azzardo permette alle donne di provare sensazioni di leggerezza, emozioni adrenaliniche e di distacco dalla realtà in un luogo dove dimenticare stress e preoccupazioni quotidiane.

Si può affermare che, non esiste più neanche il vecchio stereotipo della donna che aspetta a casa il proprio marito che magari sta giocando alla slot, e che inventa le scuse più disparate per giustificare il ritardo. Oggi, succede anche il contrario.